Perche la vita non ha senso se non la racconti a qualcuno…

Arrestato Txeroki

IN MANETTE ANCHE UNA DONNA CHE ERA CON LUI

Arrestato Txeroki, capo militare dell’Eta

È stato preso nella regione francese degli Alti Pirenei: sarebbe responsabile degli attentati degli ultimi anni

PARIGI – Il presunto capo dell’apparato militare dell’Eta, Garikoïtz Asiazu Rubina detto Txeroki, è stato arrestato nella notte nella regione francese degli Alti Pirenei, nella Francia sudoccidentale. È stato sorpreso nel sonno dalla polizia francese nel loro rifugio a Cauteret, una località dei Pirenei poco lontana da Lourdes e dalla frontiera con la Spagna. Con lui c’era una donna, anche lei arrestata, che i media spagnoli identificano con la ricercata dell’Eta Leire López Zurutuza. Erano entrambi armati ma non hanno opposto resistenza. L’operazione, coordinata da Parigi dopo diversi giorni di pedinamenti, è stata possibile grazie alla cooperazione fra le forze di sicurezza francesi e spagnole.

ALA OLTRANZISTA – Nella casa del presunto capo militare dei separatisti baschi sono stati trovati una pistola, documenti falsi e un computer. Txeroki, 35 anni, noto per essere un maniaco della sicurezza, era entrato a 20 anni negli ambienti della lotta armata indipendentista basca, facendo una carriera rapida e fulminante che nel 2003 lo ha portato al vertice dell’apparato militare. Fuggito da Bilbao nel 2002, è ritenuto responsabile della rottura della tregua col governo socialista di José Luis Zapatero e l’organizzatore dell’attentato al parcheggio dell’aeroporto di Madrid il 30 dicembre 2006. Sempre lui, insieme a due militanti, avrebbe ucciso due agenti della guardia civile nella località francese di Capbreton, il 1° dicembre 2007. Gli investigatori lo considerano uno dei membri più duri e irriducibili dell’Eta. Secondo il ministro della Difesa francese, Michele Alliot Marie, «molto probabilmente» Txeroki sarà consegnato alla giustizia spagnola una volta terminate le operazioni di indagine.

CAPACITÀ ORGANIZZATIVA – Il suo arresto è considerato dagli osservatori un duro colpo al gruppo terrorista, privato a fine maggio di Thierry Lopez Pena, considerato il capo politico dell’organizzazione: tanto che lo stesso presidente francese Nicolas Sarkozy si è felicitato per l’«eccellente collaborazione» tra Francia e Spagna. Ma l’Eta ha sempre dimostrato una rapida capacità di riorganizzazione e successione. Fonti dell’antiterrorismo spagnolo ritengono che Txeroki potrebbe essere sostituito da Aitzol Iriondo, responsabile degli esplosivi del gruppo terrorista e noto per essere ancora più duro. Nonostante stia subendo da un anno e mezzo una fortissima pressione da parte della polizia francese e spagnola, l’Eta ha continuato a perpetrare omicidi e attentati in Spagna, l’ultimo poco più di due settimane fa all’Università di Navarra a Pamplona, con un’autobomba che ha provocato 17 feriti. Un’azione avvenuta due giorni dopo l’arresto di una delle cellule operative della banda, il comando Nafarroa.

@corriere.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...