Perche la vita non ha senso se non la racconti a qualcuno…

Archivio per 9 dicembre 2010

Sabato -2

Positivo all’etilometro, il giudice annulla la sospensione della carta di circolazione:

il controllo non vale sotto gli zero gradi

Annullata la sospensione della patente ad un automobilista trentino risultato positivo all’alcoltest: l’esame dell’etilometro – ha stabilito il giudice – non era attendibile in quanto la temperatura era sotto zero.
Fermato in Valsugana ad un controllo dei carabinieri l’automobilista, sottoposto all’alcoltest, è stato trovato con un tasso alcolemico superiore al limite di legge di 0,50 grammi per litro. Di fronte alla conseguente denuncia per guida in stato di ebbrezza e sospensione della patente per sei mesi, l’avvocato dell’uomo ha impugnato il provvedimento davanti al giudice di pace di Borgo Valsugana contestando la regolarità dell’accertamento, in quanto al momento dell’alcoltest la temperatura era sotto lo zero, fra -8 e -15. Una condizione di gelo che avrebbe compromesso il risultato.
Il giudice ha riconosciuto valide le contestazioni richiamando un decreto ministeriale del 1990 secondo cui l’etilometro funziona ad una temperatura compresa fra 0 e 40 gradi. Da qui la sentenza che annulla il ritiro della patente, in quanto l’etilometro in quelle condizioni di gelo non costituisce “prova certa ai fini dell’accertamento”.

Annunci