Perche la vita non ha senso se non la racconti a qualcuno…

Real Madrid vs Barcellona

I tifosi del Real Madrid
imbrattano il centro storico

scritte in via Pantaneto

E’ il 66’ minuto della partita: Dani Alves crossa il pallone nel mezzo, Fabregas anticipa la difesa del Real Madrid e infila il pallone in rete. E’ il gol del definitivo 1-3, il Barcellona sbanca il Bernabeu e mette una serie ipoteca nella vittoria del clasico, la sfida tra le due maggiori formazioni spagnole e quelle che in questo momento sono tra le più forti squadre del continente. Mister Mourinho scuote la testa, il Barcellona festeggia, in città si sente un boato. In città, sì, ma non parliamo di Madrid, bensì di una località ricca di storia e tradizione distante 1750 chilometri dalla capitale spagnola.

Siena, per fortuna, è piena di studenti e studentesse spagnole che scelgono la città del Palio come metà del loro periodo Erasmus. Sono richiamati dalla bellezza di questa città dal fascino e dal sapore medievale e arrivano a frotte. Spesso seguono per alcuni mesi corsi di lingua e cultura italiana all’Università per stranieri. Sabato sera ne abbiamo visti tanti per le vie del centro. Sono arrivati a notte inoltrata, perché prima dovevano guardare el grande clasico, il Real Madrid che sfidava il Barcellona, cercando di prenderne definitivamente lo scettro dopo anni di sconfitte e umiliazioni. Ma la partita ha seguito lo stesso spartito di sempre, con Guardiola e Messi che alla fine hanno esultato, mentre Mourinho e Cristiano Ronaldo hanno avuto l’ennesima delusione. Ma veniamo a noi. Molto delusi saranno anche stati al termine del match i tifosi del Real Madrid. Tristi saranno stati i sostenitori delle merengues che attualmente vivono a Siena, per passare alcuni mesi misti tra studio e feste. Però non è il caso di andare ad imbrattare dei palazzi storici nel cuore della città. Questo è successo sabato notte.


scritte in via Pantaneto

In via Pantaneto c’è la casa di nascita di Lelio e Fausto Socini (o Sozzini), i filosofi, letterati e liberi pensatori che fondarono la scuola sociniana nel corso del sedicesimo secolo. E’ un luogo importante per Siena, gli amministratori cittadini tre secoli dopo la loro nascita decisero di realizzare due targhe da sistemare sopra il palazzo per ricordarli e tributare loro i giusti meriti. In una di queste si vede anche l’immagine dei due uomini, scolpiti sulla targa. Sabato notte alcuni tifosi del Real Madrid hanno lasciato delle scritte brutte e poco rispettose proprio all’ingresso del palazzo. E non si dica che sono poco evidenti: tra i passanti di via Pantaneto era ieri un continuo commentare queste scritte. Le scritte inneggiano a Raul e a Guti, ottimi calciatori che hanno fatto grandi imprese per il Real Madrid. La voglia di questi tifosi di “timbrare” così la propria presenza nasce certamente da un amore forte per la squadra del cuore e dalla delusione per l’ennesima sconfitta rimediata contro i cugini catalani del Barcellona. Ma non è bello né rispettoso del prossimo rovinare in questa maniera un pezzo della storia di Siena.

Gennaro Groppa @sienanews

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...