Perche la vita non ha senso se non la racconti a qualcuno…

30/12/2011

Alle Samoa conviene tagliare il 30 dicembre

Una decisione presa in chiave economica

L’arcipelago nel mezzo dell’Oceano Pacifico si trova a 21 ore dalla Nuova Zelanda e a 23 dall’Australia, suoi principali partners economici. Tagliando la linea del meridiano 180, non si dovrà cambiare data ogni volta per raggiungere i partners commerciali: avanti di un giorno verso Ovest, indietro di un giorno verso Est

Apia, 28 dicembre 2011 – Il Governo delle Isole Samoa, arcipelago nel mezzo dell’Oceano Pacifico, ha deciso di saltare venerdì 30 dicembre.

Via dal calendario la data e si aprono le borse dell’economia: infatti il Paese scorrerà a Ovest della linea, creata per convenzione, del meridiano numero 180 (l’ultimo, partendo da Greenwich).

Ma perché prendere questa decisione? Le Isole Samoa si trovano a 21 ore dalla Nuova Zelanda e a 23 dall’Australia, suoi principali partners economici.

Tagliando la linea del cambiamento di data non si deve quindi spostare l’orologio, ma il calendario: avanti di un giorno se verso Ovest, indietro di un giorno se ci si sposta verso Est.

Quindi il ‘taglio’, per evitare le complicazioni che il cambio di data portava ogni volta. I solo scambi tra un giorno festivo e uno feriale creavano non pochi problemi. Alla fine i samoani hanno finalmente deciso di superare l’impasse, facendo finta venerdì 30 dicembre semplicemente non esista.

quotidiano.net

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...