Perche la vita non ha senso se non la racconti a qualcuno…

Gioca al Superenalotto ma lo arrestano:
in carcere gli rubano la schedina vincente

Scontata la pena non l’ha più trovata tra gli effetti personali
Dopo la sua denuncia tre guardie sono indagate per peculato

BOLZANO – Tre guardie sono accusate di avere rubato ad un detenuto – al momento del suo ingresso in carcere – una schedina vincente del Superenalotto, incassando 800 euro; ora sono indagate per peculato. Nei documenti che accompagnavano l’uomo al suo ingresso in carcere stava scritto: «arrestato mentre si trovava all’interno di un’edicola-tabaccheria, subito dopo avere giocato al lotto». Come previsto dalla legge, il detenuto dovette lasciare in una cassetta di sicurezza tutti gli oggetti personali: cellulare, soldi, sigarette e «vari fogliettini». Tra questi fogliettini c’è anche la giocata al lotto.

Passano i mesi e il detenuto può lasciare il carcere. La prima cosa che fa? Torna a trovare l’amico della tabaccheria per controllare i numeri. Quello è felice di vederlo e gli dice: «Il giorno dopo che sei stato arrestato, hai vinto 800 euro. Dammi la schedina, così almeno puoi iniziare a goderti la libertà con ottimismo». L’ex detenuto tira fuori il sacchetto con i suoi effetti personali che gli è stato consegnato all’uscita dal carcere. Controlla e ricontrolla, ma della schedina vincente non vi è traccia.

Ha un unico pensiero: «Una delle guardie mi ha rubato la schedina del Superenalotto». Si presenta in Procura e presenta denuncia contro tre agenti di custodia. L’ex detenuto viene sentito dal sostituto procuratore Igor Secco. Viene avviata un’indagine. Dalla documentazione delle forze dell’ordine che lo hanno tratto in arresto, emerge che è realmente stato arrestato subito dopo aver giocato al lotto. E dai numeri risulta che avrebbe vinto 800 euro. Per questo motivo le tre guardie del carcere vengono indagate per peculato. Nei prossimi giorni verranno sentite dal giudice Carlo Busato.

@gazzettino.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...