Perche la vita non ha senso se non la racconti a qualcuno…

Legnano vs Cusago

Far west al termine della partita,
ultras picchiano giornalisti e calciatori

Al termine della partita di Prima Categoria tra Legnano e Cusago, persa dai padroni di casa, un gruppetto di ultras ha aggredito due reporter e l’attaccante ospite Pianta. La società lilla condanna l’episodio

Scene da far west a Legnano al termine della partita del campionato di Prima Categoria girone N, guidato proprio dai legnanesi. I lilla sono stati sconfitti dal Cusago per 2-0 e gli ultras di casa, abituati a ben altre platee (la squadra del capitano Vincenzo Maiolo è fallita al termine dell’estate 2010 e dopo anni di professionismo è ripartita dalla terz’ultima serie dilettantesca) hanno inscenato una protesta vivace e violenta. A farne le spese l’attaccante ospite Pianta, autore del secondo gol e “colpevole di un’esultanza giudicata troppo sopra le righe da un gruppetto di ultras locali: atteso al termine del match nel tunnel che conduce agli spogliatoi, è stato spintonato e colpito al volto con un pugno in faccia. I facinorosi tifosi lilla hanno anche colpito il giornalista Alessandro Luè, reporter di “SetteGiorni”, ricoverato al Pronto Soccorso per curare una ferita al sopracciglio e dolori alla testa. Spintonato anche un altro giornalista, Gea Somazzi. È stata sporta denuncia in commissariato contro ignoti, quattro o cinque in tutto, ultras del Legnano che le forze dell’ordine potranno riconoscere grazie alle immagini di fotografi e telecamere. L’arbitro Regali di Brescia ha assistito alla scena e ha messo tutto a referto, quindi sono attese conseguenze anche per la società. I calciatori del Legnano hanno provato a placare la rabbia dei “tifosi”, senza per altro riuscirci. La società lilla condanna l’accaduto: «L’Asd Legnano Calcio 1913 condanna con fermezza l’inqualificabile episodio verificatosi al termine dell’incontro odierno che ha fatto registrare una vile aggressione ai giornalisti Alessandro Luè e Gea Somazzi da parte di un isolato gruppetto di “tifosi” – si legge nella nota diffusa dal presidente del Legnano Nicolò Zanda -. Nell’esprimere la solidarietà ai giornalisti aggrediti esprime la propria amarezza per gesti che nulla hanno a che vedere con il calcio e procurano soltanto danni sia materiali che d’immagine alla società.L’immagine della società ne esce pesantemente danneggiata e tali atteggiamenti porteranno nelle prossime ore ad attente riflessioni da parte dello staff dirigenziale sulle iniziative da porre in atto».

@varesenews

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...