Perche la vita non ha senso se non la racconti a qualcuno…

Anonymous contro il Vaticano

Anonymous contro il Vaticano:
attaccato il sito della Santa Sede

CITTA’ DEL VATICANO – Prova oggi e riprova domani, alla fine la tenacia di Anonymous è stata premiata. Dopo avere mandato giù i siti più inviolabili del mondo, quello della Cia, del Pentagono, della Sony arrivando persino a modificare il testo della Costituzione ungherese per sfregio, gli hacker più temuti sono riusciti in quella che era considerata la missione impossibile: attaccare http://www.vatican.va, fino ad oggi considerato uno dei siti più inviolabili del pianeta. Morale: Tango down che nel gergo militare significa che un nemico è stato abbattuto.

Un blog collegato con il collettivo di hacker Anonymous (anon-news.blogspot.com) ha rivendicato la paternità del blitz informatico: «Oggi Anonymous ha deciso di porre sotto assedio il vostro sito in risposta alle dottrine, alle liturgie ed ai precetti assurdi ed anacronistici che la vostra organizzazione a scopo di lucro (Chiesa apostolica romana) propaga e diffonde nel mondo intero». Dal Vaticano si sono limitati a commentare che il «problema tecnico è in via di risoluzione».

La rivendicazione prosegue accusando il Vaticano di aver «bruciato testi di immenso pregio storico e letterario», giustiziato «i vostri più accaniti detrattori e critici nel corso dei secoli», «negato teorie universalmente ritenute valide o plausibili, indotto sprovveduti a pagare per ottenere l’accesso al paradiso con la vendita di indulgenze». E ancora: «Vi siete resi responsabili della riduzione in schiavitù di intere popolazioni, usando come pretesto la vostra missione di evangelizzazione e la diffusione della fede cristiana nel mondo. In tempi più recenti avete avuto un ruolo significativo nell’aiutare criminali di guerra nazisti a trovare rifugio in Paesi esteri ed a sottrarsi alla giustizia internazionale». L’elenco delle ragioni dell’attacco riguardano anche la presenza della pedofilia nel clero e di «ingerenze nella vita pubblica politica e sociale dell’Italia». Le offese non mancano: «Siete retrogadi, uno degli ultimi baluardi di un epoca fortunatamente passata, e destinata non ripetersi. Ci auguriamo vivamente che i Patti Lateranensi vengano rivisti e che veniate relegati a ciò che siete una reliquia dei tempi che furono». Anonymous, tuttavia, sottolinea che l’attacco non è «verso la religione cristiana o contro i fedeli in tutto il mondo, bensì verso la corrotta Chiesa Romana Apostolica e tutte le sue emanazioni».

Franca Giansoldati @gazzettino.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...