Perche la vita non ha senso se non la racconti a qualcuno…

8 Marzo

L’8 marzo finisce in rissa: furibonda lite
al bar tra 5 donne, due sorelle in ospedale

Conti in sospeso tra le due e un’ex amica. Insulti, minacce
e poi le botte: pugni, calci e bicchieri rotti usati come armi

VENEZIA – Festa della donna con scazzottata in pieno stile maschile per un gruppo di ragazze ieri sera in un bar caffé di Mestre (Venezia). A scatenare la rissa due sorelle trentenni veneziane che, mentre stavano festeggiando l’8 marzo, si sono accorte della presenza nel locale di una loro conoscente di vecchia data, con cui avevano dei conti in sospeso. Prima sono partiti gli insulti, quindi le minacce e infine è scoppiata la rissa tutta al femminile, alla quale si sono aggiunte anche due amiche della donna presa di mira dalle due sorelle. Il gruppo se le è date di santa ragione: pugni al volto, calci nella pancia, addirittura un bicchiere rotto usato come arma impropria.

Alla fine della rissa da saloon la peggio l’hanno avuta le due sorelle veneziane, costrette a ricorrere al Pronto soccorso dell’ospedale di Mestre. La più giovane delle due, 29 anni, ha riportato una profonda lacerazione al collo, probabilmente infertale da una delle altre tre donne con il coccio del bicchiere, mentre la seconda ha riportato contusioni in varie parti del corpo. Sono state giudicate guaribili in 10 e 5 giorni.

@gazzettino.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...