Perche la vita non ha senso se non la racconti a qualcuno…

Risarcimento Dallo Stato

Morì durante l’arresto, la famiglia chiede
otto milioni di risarcimento allo Stato

I tre poliziotti che bloccarono la vittima 34enne nel 2006
sono stati condannati in Cassazione per omicidio colposo

Riccardo Rasman morì nell’ottobre del 2006 dopo essere stato “bloccato” da tre agenti di polizia nel suo appartamento. Oggi i familiari del 34enne triestino, che soffriva di schizofrenia, inviato oggi una richiesta dirisarcimento danni di otto milioni di euro al ministero degli Interni e ai tre agenti riconosciuti colpevoli del decesso del giovane.

Gli avvocati Giovanni Di Lullo e Claudio De Filippi hanno notificato oggi la richiesta dopo che nel dicembre scorso la Cassazione ha condannato in via definitivaMaurizio Mis, Mauro Miraz e Giuseppe De Biase a 6 mesi di carcere per omicidio colposo. Il 26 ottobre 2006 la Polizia venne chiamata da alcuni vicini di Rasman perché il ragazzo – in cura in un Centro di salute mentale – stava lanciando petardi contro passanti. Rasman, schiacciato a terra dagli agenti per alcuni minuti durante le fasi dell’arresto, morì per “asfissia da posizione” sull’uscio di casa.

@gazzettino.it

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...