Perche la vita non ha senso se non la racconti a qualcuno…

Sculli ricattatore

L’ultras a Sculli: «Tregua fino a Genoa-Siena»
L’attaccante sapeva in anticipo degli incidenti

Il bomber rossoblù protagonista anche di una tentata estorsione
ai danni dell’ex compagno di squadra Toni per alcuni scatti osé

Connivenze con gli ultras ben oltre l’immaginabile, al punto da conoscere in anticipo contestazioni e sommosse, tentativi di ricatti a compagni di squadra. È quanto emerge dalle intercettazioni registrate e acquisite dalla Procura di Cremona nell’ambito dell’inchiesta Last Bet, tra il calciatore del Genoa Giuseppe Sculli e un paio di capi ultras – fra cui Massimo Leopizzi, con diversi precedenti penali e legami nella destra estrema – il giorno dopo la partita Genoa-Siena.

RINGRAZIAMENTI DOPO LA FOLLIA – Il 22 aprile, con il Genoa dominato dal Siena, esplose la contestazione degli ultras, che fecero sospendere la partita e arrivarono a obbligare i giocatori a togliersi le maglie. Tutti, tranne uno, proprio Sculli, cui fu dedicato il coro «Sei uno di noi». E lui, il 23, parlando con Leopizzi ringrazia per avergli «risparmiato questo affronto». È quanto emerge dalle intercettazioni tra i due, con Leopizzi che si sfoga per le critiche ricevute da Preziosi: «Ma come gli viene in mente di dire queste cose? (che certi ultras dovrebbero stare in galera, ndr)», dice Leopizzi a Sculli, tra una parolaccia e l’altra, secondo l’agenzia Italpress «Per lui in passato ho fatto anche falsa testimonianza quando sono stato sentito per la partita con il Venezia (del giugno 2005, ndr), si è salvato dal carcere». Al che il genoano ribatte: «Ma le parole che gli ho detto io sai quali sono state? Gli ho detto: presidente, vai via, perchè più ti avvicini e più questi si inferociscono perchè a te non ti possono vedere».

L’ULTRAS PROPONE LA TREGUA ARMATA – Se fino a qui il rapporto tra i due parrebbe quello di una amicizia un po’ pericolosa, da un’altra intercettazione emerge il peggio. I disordini di Genoa-Siena erano stati ampiamente annunciati: una nota della squadra mobile di Alessandria, che si sta occupando dei disordini, riporta un sms inviato da Leopizzi a Sculli il 14 aprile, otto giorni prima dell’incontro: Ok fratellino, tregua armata fino a Genoa-Siena… Poi LIBERI TUTTI… Con voi liberi di scappare… Se ci riuscite». Per Sculli il gip di Cremona Guido Salvini aveva respinto la richiesta d’arresto avanzata dal pm Roberto Di Martino.

IL RICATTO A TONI – Negli atti dell’inchiesta ci sono anche segni, secondo gli investigatori, di un tentativo di ricatto da parte di Sculli e del suo amico bosniaco Safet Altic, al centro dell’inchiesta sul calcioscommesse, nei confronti dell’ex compagno di squadra (fino al 2011) Luca Toni. I due, scrivono gli agenti, «parlano di Toni, che per l’occasione chiamano ‘Peperone’. Sculli (Beppe) – si legge – nella circostanza asserisce di essere in possesso di foto compromettenti del collega che lo ritraggono in atteggiamenti intimi con alcune ragazze e che le foto possono essere utilizzate per “forzare”, eventualmente, la volontà del calciatore nel caso in cui lo stesso non si fosse dimostrato accondiscendente su alcune richieste». Sculli «aggiunge, inoltre, che le stesse (foto) potrebbero, alla bisogna, essere inviate e fatte recapitare ad amici e conoscenti di Toni, tra i quali citano anche, quali possibile destinataria, la compagna del calciatore».

IL LEGALE DI TONI – Toni è «sereno» e «non è a conoscenza di alcun tentativo di estorsione in suo danno». Lo afferma in un comunicato l’avvocato Gian Pietro Bianchi, legale dell’ex attaccante del Genoa, in merito alle indiscrezioni sulla telefonata tra Sculli e Altic. «È rammaricato che queste notizie giungano in un momento in cui è entusiasta di diventare papá», si legge nella nota.

Redazione Online @corriere.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...