Perche la vita non ha senso se non la racconti a qualcuno…

Da Ultras a giocatore simbolo

Lupa Piacenza – Davide Valla: da ultras
a giocatore simbolo della squadra

Dalla curva Nord a giocatore simbolo. Storie di ragazzi che crescono negli ambienti ultras per poi andare a vestire la maglietta che tifano ce ne sono parecchie, una su tutte, quella di Paolo Di Canio, ma possiamo dire che anche Piacenza, nel suo piccolo, ha la sua.
La persona in questione è Davide Valla, attaccante prelevato dalla Fidentina e nuovo fiore all’occhiello del mercato della Lupa Piacenza. Valla – Dede per gli amici – è nato nella Sparuta Presenza, uno dei gruppi più importanti della storia curvaiola locale, con gli ultras ha macinato chilometri in ogni angolo d’Italia per sostenere i colori del Piacenza Calcio e ora corona il suo sogno perché quella maglietta, per la quale ha sofferto, la può vestire. «Per me è un sogno – ci spiega Dede – che si realizza. Per vari motivi nella mia carriera non ero mai riuscito a vestirla, nelle giovanili, ma adesso sono qui e so perfettamente che cosa rappresentano questi colori per i tifosi».

La curva ti acclama come futuro capitano?
«Non sta a me a decidere. Il capitano c’è già, decideranno insieme al mister cosa fare, ma per me avere o no la fascia da capitano non è assolutamente un problema».

Qualcuno ha detto che la maglia che indosserete, a partire da questa sera (lunedì 2 luglio, ndr) diventa molto pesante. Noi correggiamo: la maglietta della Lupa Piacenza pesa tonnellate.
«Con tutto il rispetto per i miei compagni io capisco quello che vale questa maglietta perché insieme ai ragazzi della curva l’ho tifata e la tifo da anni. Io sono un ragazzo della Sparuta Presenza e avere addosso la maglia del Piacenza è un’enorme responsabilità. Tuttavia ci hanno già pensato i tifosi della curva Nord a farci capire il peso di questa maglia essendo qui questa sera, così numerosi».

In campionato si giocherà allo stadio Garilli. Può essere un’arma a doppio taglio perché è vero che incuterà timore negli avversari, è altrettanti vero che potrebbe avere lo stesso effetto sulla squadra?
«Assolutamente sì. Giocare allo stadio Garilli può e deve essere uno stimolo in più per noi, il valore aggiunto della nostra forza, ma può anche essere che qualcuno, che non è abituato a giocare in stadi così grandi, all’inizio ne risenta. Personalmente ho giocato a Fiorenzuola dove c’è già un discorso diverso rispetto ad altre società: lo stadio è grande e ci sono anche lì gli ultras. Ovvio che giocare in uno stadio da 20mila posti, su un campo dove ci hanno corso Weah e Zidane, tanto per fare un esempio, potrà mettere grande pressione su noi ma anche sugli avversari. Penso che la reazione della squadra si vedrà cammin facendo».

La Lupa Piacenza ha ereditato il testimone del Piacenza Calcio. Ora però siete condannati a vincere perché l’Eccellenza deve essere solo di passaggio.
«Sì sono d’accordo, per quello che rappresentiamo ora, è indubbio il fatto che siamo condannati a vincere e il presidente Gatti sta allestendo una squadra importante. Poi è ovvio che in campo è tutta un’altra storia ma sono d’accordo nel dire che noi dobbiamo partire per vincere il campionato, anche se non sarà facile».

La difficoltà maggiore?
«Ce ne sono tante, sicuramente il problema maggiore sta nel fatto che quando giochi tra i dilettanti molti calciatori non lo fanno solo questo, ma devono coniugarci un lavoro e questo toglie energie. A Fiorenzuola, qualche anno fa, abbiamo vinto il campionato di Eccellenza, conosco la categoria e tutti quanti sappiamo che ci attende un campionato impegnativo e duro sotto il profilo fisico. Però ripeto, la squadra che stanno allestendo è di assoluto livello».

@sportpiacenza

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...