Perche la vita non ha senso se non la racconti a qualcuno…

Radio Maria è tortura

Costringono il fratello ad ascoltare Radio Maria:
per la magistratura è “tortura”

Due donne condannate per stalking: da anni costringevano il fratello all’ascolto dell’emittente cattolica
Una storia di torture e persecuzione: due donne sarde sono state condannate per stalking nei confronti del loro fratello, con il quale avevano litigato anni fa per motivi economici.
Una storia particolare, ma neanche troppo. Ciò che la rende unica è però il mezzo che le due sorelle hanno adoperato per la persecuzione: Radio Maria!

Essì, le due donne da tempo “torturavano” il fratello costringendolo ad ascoltare l’intera programmazione dell’emittente cattolica.
Radio Maria veniva diffusa a tutto volume durante l’orario di apertura del ristorante gestito dall’uomo e dalla moglie, che dopo anni di “bombardamento” sonoro ha rischiato l’esaurimento nervoso.

La notizia sta facendo il giro del web, con le ovvie battute e il sarcasmo profuso copiosamente per una Radio Maria “torturatrice”.

@today.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...