Perche la vita non ha senso se non la racconti a qualcuno…

Alfredo Provenzali R.I.P.

Muore Alfredo Provenzali,
la voce (storica) del calcio minuto per minuto

Nel settembre 2006 aveva festeggiato i 40 anni
di attività come radio-cronista

È morto nella notte a Genova Alfredo Provenzali, storico radiocroniosta sportivo della Rai. Lo ha annunciato venerdì mattina il Gr1 nell’edizione delle 8:00 mandando in onda la sigla di Tutto il Calcio minuto per Minuto e una sua voce inconfondibile introduzione per poi dare la notizia della sua scomparsa. Provenzali lascia moglie Marisa e la figlia Paola, giornalista come lui.

ERA IL SUO COMPLEANNO – Nato a Genova, nel quartiere di Sampierdarena, proprio il 13 luglio del 1934, Provenzali aveva studiato ingegneria navale prima di lanciarsi nel mondo del giornalismo. Dal 1966 è stato radiocronista nella trasmissione Tutto il calcio minuto per minuto, fino al 1992 inviato su molti campi e poi conduttore al posto di Massimo De Luca. Il suo debutto era avvenuto nello stadio «di casa», Marassi. In quell’occasione conobbe Nicolò Carosio, inviato per la televisione a commentare la stessa partita. Oltre al calcio, era appassionato di nuoto, pallanuoto e ciclismo. Tra gli eventi da lui coperti, raccontava, i preferiti erano le gare di nuoto delle Olimpiadi di Monaco 1972, con le prime medaglie del nuoto femminile vinte da Novella Calligaris, il record del mondo proprio della padovana, nel settembre 1973 a Belgrado, e il record dell’ora di Francesco Moser dieci anni dopo a città del Messico. Nel settembre del 2006 aveva festeggiato i quarant’anni di attività come radiocronista.

IL PREMIO – Poche settimane fa Provenzali era stato premiato con il prestigioso premio Agnes ma non si era potuto recare a Capri per ritirare il riconoscimento proprio causa di problemi di salute. Al suo posto si era presentato il suo direttore, Antonio Preziosi, che ora commenta: «Le radiocronache di Alfredo Provenzali hanno raccontato agli italiani il calcio degli ultimi cinquant’anni. Senza la voce di Alfredo ci sentiremo tutti un po’ più soli. Con lui scompare un grandissimo testimone di quella straordinaria scuola di radiocronisti che hanno onorato la Rai come Ameri, Ciotti, Bortoluzzi e tanti altri ancora». Preziosi, poi promette: «Continueremo nel nome di Provenzali, l’impegno di Tutto il Calcio Minuto per Minuto e di tutta la nostra squadra sportiva. Alla famiglia di Alfredo la commossa vicinanza di tutti i colleghi di Radio Uno e del Giornale Radio Rai».

I FUNERALI – I funerali del cronista si terranno sabato alle 11.45 nella chiesa della Consolazione di via XX Settembre di Genova. Provenzali è venuto a mancare all’ospedale San Martino, dov’era stato trasferito dalla clinica Montallegro in cui era ricoverato per una malattia. A celebrare padre Mario Galli, per 30 anni consigliere spirituale della Sampdoria, dui cui Provenzali era tifoso.

Redazione Online @corriere.it

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...