Perche la vita non ha senso se non la racconti a qualcuno…

Smarrita Olympia

L’aquila Olympia scappa sulle Dolomiti:
la Lazio in ansia per la mascotte

Il falconiere dei biancocelesti, che sono in ritiro ad Auronzo,
l’ha liberata per il volo giornaliero: il rapace fino al monte Agudo

 

l’aquila osò. Questa volta però Clint Eastwood non c’entra. La protagonista di questo film “made in Cadore” si chiama Olimpia, è ln’aquila mascotte della Lazio. E ieri sera, in ritiro ad Auronzo di Cadore insieme alla squadra allenata dal serbo Petkovic, ha deciso di salutare tutti e spiegare le ali verso le Dolomiti. Almeno per qualche lunghissima ora.

Il fatto è accaduto nel tardo pomeriggio, durante l’esercitazione della sera. Routine, fino a ieri.
Quando però Juan Bernabè, il falconiere che custodisce l’animale l’ha lanciata verso l’azzurro del Cadore, la sua Olimpia ha volteggiato per un po’ come da prassi sopra le teste biancocelesti, poi, invece che tornare sul braccio del suo padrone, ha spiegato le ali e virato verso le Dolomiti, sparendo sopra il Monte Agudo. Quindi, nei minuti successivi, l’apprensione è diventata vera e propria ansia. Prima il falconiere ha provato con gli ultrasuoni poi, per il tentativo finale, lo staff capitolino ha provato addirittura a sparare a tutto volume le note dell’inno della Lazio, suo richiamo naturale. Ma niente, di Olimpia neppure una piuma.

Staff, falconiere, presidente, mister e giocatori hanno aspettato, non potevano fare altro. E la loro pazienza è stata premiata. Probabilmente c’entra anche la fame nel ritorno di Olimpia al Lazio Village.
L’aquila d’altronde segue una dieta ferrea a base di pollo, salmone o coniglio, dosato con perizia per preservarne la linea: 12 chili, non un grammo di più. Acquistata dalla Lazio qualche anno fa per 7500 euro, Olimpia è una testa bianca di mare, ha 7 anni e un’apertura alare di due metri e mezzo. Il suo esordio avvenne allo Stadio Olimpico il 22 settembre 2010, in occasione di Lazio-Milan.
Da quel giorno, un volo prima di ogni partita interna dei biancocelesti e l’insegna di mascotte reale. Poi, ieri, il volo… fuori rotta.

@gazzettino.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...