Perche la vita non ha senso se non la racconti a qualcuno…

Hotel “ostaggio” di Tripadvisor

«Lo sconto o scriviamo una recensione
negativa»: hotel “ostaggio” di Tripadvisor

Il direttore Ava: «I nostri associati sono spesso vittime dei
clienti che minacciano giudizi negativi per non pagare servizi»

VENEZIA – «Non mi fa lo sconto? Allora metto una recensione negativa su Tripadvisor». Il fenomeno è ormai diffusissimo: gli albergatori veneziani sono sempre più spesso minacciati da clienti che non vogliono pagare alcuni servizi o chiedono uno sconto sul prezzo della camera. Per qualsiasi motivazione, anche inventata, si può finire tra gli alberghi o i locali sconsigliati in quella che è ormai una specie di bibbia del viaggiatore.

Tripadvisor – così come altri siti simili -, è nato per offrire recensioni di hotel, foto e consigli di viaggio imparziali per sistemazioni e soggiorni, ed è scritto dagli stessi viaggiatori, ma non esiste alcuna possibilità di verificare se le recensioni sono veritiere ed è impossibile togliere dal sito il giudizio negativo.
«Il problema è molto grave – afferma il direttore dell’Ava, Claudio Scarpa – Ai nostri soci consigliamo di non cedere ad alcun ricatto, ma una cattiva recensione rischia di mettere in cattiva luce una struttura. I clienti approfittano del diritto sacrosanto di lamentarsi e il sito si sta trasformando in un luogo dove fare qualsiasi denuncia senza alcuna verifica di realtà. L’assurdo è che agli albergatori viene consentito solo il diritto di replica, non è possibile far togliere il giudizio anche se si dimostra che è del tutto infondato, mentre nel caso delle compagnie aeree le lamentele vengono cancellate».

«Ne ho fatto personalmente l’esperienza – prosegue Scarpa – È questo un comportamento molto scorretto: ci riserviamo di contattare Tripadvisor per capire come vengono gestiti i reclami e studiare come farli fare in maniera corretta. Sia ben chiaro: agli albergatori i reclami servono per crescere, ma non possono essere scritti per malafede o per ignoranza del consumatore».
Capita che i viaggiatori che prenotano nei portali non leggano le clausole delle prenotazioni, soprattutto per quelle a prezzi scontati, prive di recesso. «Molti chiedono ugualmente il rimborso – afferma ancora Scarpa – e poi protestano su Tripadvisor. Ci sono anche casi di vendetta tra colleghi: un ristoratore mi ha raccontato che ha visto pubblicato nello stesso giorno lo stesso reclamo su tre locali differenti della città. In Scozia è stato denunciato il caso di un albergatore che metteva giudizi negativi contro una struttura situata di fronte al suo albergo. E di fronte a giudizi negativi la gente rifiuta di andare in quelle strutture anche se il soggiorno viene offerto».

Se la maggior parte dei turisti è pronta a qualsiasi cosa pur di avere sconti, da qualche tempo arrivano in città anche viaggiatori spendaccioni. Un ricerca del Ciset, Centro internazionale di economia turistica di Ca’ Foscari, ha messo in evidenza come russi, indiani e brasiliani in vacanza non badino a spese. E nel 2012 le cifre sono destinate a salire con un incremento degli arrivi in Italia dall’area Bric (Brasile-Russia-Cina-India) superiore al 3%, contro un +1,5% dei flussi dai mercati europei tradizionali. In termini assoluti si tratta di oltre tre milioni di viaggiatori Bric che scelgono di visitare il Belpaese. «A Venezia in particolare vediamo russi e brasiliani – conclude Scarpa – È un dato confortante: questo tipo di turismo ci porterà flusso turistico e occupazione, mentre attualmente il 70 per cento del nostro turismo è pendolare».

Daniela Ghio @gazzettino.it

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...