Perche la vita non ha senso se non la racconti a qualcuno…

Inter vs Hajduk Spalato

Milano è stata invasa dai tifosi croati sin dalle prime ore del mattino e non sono mancati i disordini. Poco prima del fischio d’inizio, al Bar Sport di fronte allo stadio 150 tifosi Hajduk hanno aggredito gli «avversari» interisti: 33 di loro sono stati portati in questura. Intorno alle 15, un altro tifoso si è infilato nel supermercato di via Torino della catena «Billa» dove ha rubato delle birre. Sul posto, chiamata dai titolari del negozio, è arrivata la polizia. Una volta portato a bordo dell’auto degli agenti, però, la strada è stata invasa da una ventina di suoi connazionali. I tifosi dell’Hajduk Spalato hanno accerchiato la vettura come se volessero liberarlo. La polizia sostiene che, nel giro di pochi minuti, tutto è tornato alla normalità.

Inter-Hajduk: 20 tifosi croati assolti e scarcerati

Dopo due delle tre udienze a carico dei 28 arrestati

MILANO – Il giudice di Milano Beatrice Secchi ha assolto per non aver commesso il fatto e scarcerato dieci dei 28 tifosi, in gran parte croati, arrestati ieri sera dalla polizia per i tafferugli durante la partita valida per i preliminari di Europa League tra Inter e Hajduk Spalato.

I dieci sono stati processati per direttissima stamani. Per gli altri 18 tifosi sono invece in corso altre due udienze, sempre per direttissima.
Sono stati assolti con formula dubitativa e scarcerati altri dieci dei ventotto tifosi arrestati ieri sera per gli scontri durante la partita Inter-Hajduk Spalato che è stata giocata allo stadio Meazza di Milano. I dieci tifosi, tedeschi e francesi di origine croata e croati, tutti tra i 21 e i 26 anni, sono stati assolti al termine di una delle tre udienze per direttissima, celebrate davanti al tribunale di Milano.

In questo caso il giudice, dopo aver convalidato l’arresto, ha assolto gli imputati perché il fatto non sussiste ma con il cosiddetto ‘530, II comma’. Ora è in corso la terza udienza che riguarda l’ultimo gruppo di otto tifosi. Questa mattina il giudice Beatrice Secchi ha convalidato l’arresto e poi assolto per non aver commesso il fatto, e cioé con formula piena, 6 croati e 4 francesi, pure loro scarcerati.

@ansa.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...