Perche la vita non ha senso se non la racconti a qualcuno…

Tolmezzo vs Triestina

La Triestina (disonesta) esce battuta dal campo di Tolmezzo.
Polizia e Carabinieri in tenuta antisommossa per placare gli ultras alabardati

Ci sono voluti decine di agenti di polizia e carabinieri in tenuta antisommossa per creare un cordone di sicurezza attorno ai circa 450 di tifosi della Triestina arrivati allo stadio di Tolmezzo per la prima trasferta dell’Unione nel campionato di Eccellenza di calcio, dove la società è stata degradata dopo il fallimento tra i professionisti.

Una prima “carica” di alleggerimento prima del fischio d’inizio quando alcuni ultras più malintenzionati puntavano verso gli spettatori di casa e poi un intervento nel secondo tempo, quando i tifosi della Curva Furlan si erano issati sulla rete dietro la porta dell’estremo difensore tolmezzino prima del rigore che avrebbe parato. Sono stati questi i due momenti di tensione della giornata, che ha visto i triestini occupare tutta le tribuna coperta, con canti e sostegno per tutti i 90 minuti, compresi sfottò all’Udinese. Qualche ultras ha poi provato a provocare i supporter locale intonando il ritrito “friulani, terremotati, con il sapone non vi siete mai lavati”.

La migliore risposta è arrivata dal campo, dove i ragazzi di Mister Maisano hanno compiuto l’impresa, andando in vantaggio con Corradazzi nel primo tempo, lesto a ribattere in rete la palla calciata sulla traversa da un compagno su punizione e poi resistito nella ripresa, quando gli avversari hanno toccato vertici di disonestà elevati. Con un giocatore della Triestina a terra il portiere del Tolmezzo ha calciato la palla lateralmente per buttarla fuori o cederla agli ospiti, ma un avversario l’ha intercettata e in pieno dolo ha puntato verso la porta sguarnita. Il tolmezzino Rella è rinvenuto su di lui atterrandolo: rigore, poi parato.

Prestazione magistrale del Tolmezzo. L’organizzazione data alla squadra da Maisano ha consentito di reggere gli attacchi ospiti senza che i difensori cranici palesassero mai tensione o dessero impressione di nervosismo. Ottima per tempismo e senso della posizione la prova di Giulio Scarsini in difesa, come quella di Cescutti, incisivo a centrocampo e abile a contrastare le ripartenze alabardate. Importante anche Plozner, terminale offensivo capace di importanti giochi di sponda aerea e non.

L’articolo del Piccolo

L’articolo del Messaggero / 1

L’articolo del Messaggero / 2

Alcune immagini della partita e del contorno:

La Curva Furlan sistemata in tribuna a Tolmezzo

Gregorutti, del Tolmezzo, sul pallone prima di un calcio piazzato

Un cordone di polizia, che ha diviso le opposte tifoserie

Ancora forze dell’ordine

Una fase di gioco

Cescutti a terra

Una fase concitata nell’area tolmezzina

Il capitano del Tolmezzo, Giulio Scarsini, a “colloquio” con l’assistente di gara in occasione del rigore

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...