Perche la vita non ha senso se non la racconti a qualcuno…

Trafficante di dinosauri

Arrestato trafficante di dinosauri
Importava illegalmente fossili preistorici

Eric Prokopi, cittadino americano di 38 anni, è accusato di contrabbando e falsificazione di documenti doganali. Rischia fino a 35 anni di carcere. Gli agenti hanno scoperto al momento del fermo un camion con oltre 180 kg di reperti. Il procuratore di Manhattan: “Saranno restituiti ai Paesi d’origine”

NEW YORK – Importazione illegale di resti di dinosauri. Con questa insolita accusa è stato fermato nella notte Eric Prokopi, un cittadino americano di 38 anni che ora rischia fino a 35 anni di carcere per contrabbando e falsificazione di documenti doganali. Lo rende noto l’ufficio del procuratore di Manhattan.

Secondo il procuratore Preet Bharara, Prokopi avrebbe messo in piedi “un importante mercato nero di fossili preistorici”. L’uomo, che si presenta come “un paleontologo commerciale”, è infatti accusato di aver fatto entrare clandestinamente negli Stati Uniti i resti di diversi dinosauri provenienti per lo più dal deserto del Gobi, in Mongolia, ma anche dalla Cina. Tra questi, anche lo scheletro di un tirannosauro mongolo vissuto una settantina di milioni di anni fa e già piazzato di recente sul mercato nero, lo scheletro di un Saurolophus, un altro dinosauro del tardo Cretaceo, venduto ad una galleria in California e fossili di due dinosauri nativi in Mongolia, Gallimimus e Oviraptor Mongoliensis.

Visitatore abituale della Mongolia, il paleontologo è accusato di aver anche falsificato documenti doganali. Prokopi è stato arrestato nella sua casa di Gainesville, in Florida. Inoltre, davanti casa dell’uomo, gli agenti che stavano perquisendo l’abitazione hanno individuato un camion con oltre 180 kg di reperti fossili al suo interno. Gli scheletri dei dinosauri ritrovati, ha assicurato il magistrato, “saranno restituiti ai paesi d’origine”.

L’uomo è comparso ieri di fronte a un giudice, che ne ha ordinato gli arresti domiciliari e ha fissato la cauzione a 100mila dollari. Il sospetto ha dovuto consegnare il passaporto e non si è dichiarato né colpevole né innocente.

@repubblica.it

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...