Perche la vita non ha senso se non la racconti a qualcuno…

Condannati i poliziotti che picchiarono un anziano

Condannati a 4 anni i poliziotti che picchiarono un anziano

Erano stati filmati da una telecamera. Il gip scrisse: “violenza bestiale”. Fracassarono la faccia a un uomo di 63 anni.

4 anni di prigione per i due giovani agenti di polizia di 24 anni in servizio a Milano che nella notte tra il 20 e il 21 mggio finirono in carcere – in custodia cautelare – per aver letteralmente fracassato la faccia un uomo di 63 anni. Lo ha deciso oggi il gup. Federico Spallino e Davide Suseri erano già stati sospesi dal servizio. Il giudice per l’udienza prleiminare aveva usato parole durissime nei loro confronti: “potrebbero esplodere ancora per un nonnulla nei confronti di chiunque”, scriveva nell’ordinanza di custodia cautelare in carcere il gip Alessandra Clemente, descrivendo il comportamento dei due “disumano”.

L’indagine è stata addifata al pubblico ministero Tiziana Siciliana e all’aggiunto Alfredo Robledo che sta seguendo diversi casi di “malapolizia”. Proprio la sua esperienza gli aveva consentito di capire, incappando nel caso dell’uomo finito in ospedale, che la descrizione di “faccia fracassata” mal si conciliava con il verbale dei due agenti di polizia: i quali dopo averlo picchiato lo avevano denunciato per resistenza a pubblico ufficiale. Insomma, la solita operazione di “insabbiamento”. Solo che il pm è riuscito a trovare un video ripreso da una telecamera in viale Gorizia, zona Darsena, nel pieno della movida milanese.

L’uomo era ubriaco, e aveva avuto un battibecco con gli agenti. Poi li aveva seguiti, togliendosi la giacca e dicendo della frasi – ovviamente nel video non si sentono – che il pm ha definito “probabilmente provocatorie”. La reazione degli agenti è “fredda ma bestiale”, scrive Robledo. Si girano e prima gli danno un pugno, poi un calcio in pieno viso. All’uomo in ospedale verrano riscontrate 40 fratture.

Cinzia Gubbini @globalist.it

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...