Perche la vita non ha senso se non la racconti a qualcuno…

nuovi angeli

Non si chiede il permesso per essere liberi

Tante tante cose da scrivere…inziamo da domenica…la trasferta di cagliari sara una di quelle trasferte utili solo ad aggiungere un + 1 nella lista…una di quelle che hai voglia di dimenticare al piu presto..partiti di buon mattino alle 5 siamo gia in viaggio e dopo aver raccolto gli altri 2 compagni di viaggio in quel di porto si parte in direzione bologna…il viaggio scorre tranquillo e la cooinna sonora del viaggio risulta essere gli ultima fontiera poi nei pressi di bologna dalla vasta scelta musicale parte un Donna felicita che ci accompagna fino all’arrivo all’aeroporto…parcheggiamo e neanche il tempo di guardare il tabellone che gia l’aereo e’ in ritardo…invece delle 9 e 40 la partenza prevista e’ 2 ore dopo..e sono appena l 7 e 30…cosi camminiamo un po in giro e ci prendiamo la colazione offerta da Meridiana poi verso le 9 e 30 superiamo il check in e iniziamo l’attesa…intorno a noi tutti partono e solo quelli del nostro volo rimangono ad aspettare…poi il ritardo aumenta e la nuova partenza e’ prevista attorno a mezzogiorno…cosi tra una colazione un paio di birre e uan partita a briscola anche noi partiamo…il volo e quasi tutto vuoto e dopo un’ora e dieci minuti sbarchiamo nell’isola …ci dirigiamo al check in per preservarci un po di spazio per il ritorno e poi in taxi andiamo allo stadio…non e’ molto ultras ma a cagliari non si sa mai…gia 2 anni fa avevo rischiato…alle due meno un quarto siamo dentro il settore ospiti..tempo di una birra e di salutare i ragazzi gia presenti che manca poco all’ingresso…arrivano anche alcuni club…
 

fantastica la signora che regge la bandiera che arriva in settore con una faccia rossissima lanciando cori a squarciagola mentre da noi partono gli inviti a moderarsi con il bere…quando manca poco all’inizio della partita entriamo pure noi e dopo aver appeso una bandierina come vessillo iniziamo a tifare…ma nonostante una 40ina di ugole siano approdate nel settore ospiti non riusciamo a farci sentire come potremmo per il resto tante badierine al vento…la curva di casa appare vuota di ogni bandierina  e striscione e offre un apporto corale continuo fino a spingere la squadra ad una vittoria che ai piu del nostro settore pareva gia scritta e cosi al 2 a 1 siamo contenti anche noi visto che il prossimo anno potremmo tornare in quel di cagliari inutile parlare di quei mercenari e della loro solita figura di merda…


Un paio di foto della giornata…alla fine quando mancano pochi minuti alla fine della partita usciamo e dopo aver pagato ben 2 taxi tutto perche il primo tassista e’ arrivato con un passeggero gia a bordo siamo arrivati in aeroporto…il nostro tassita addirittura conosceva lignano …diciamo il kursaal perche non so in che radio ci fanno le serate…il commento di gabriele…tu e lui facevate gara a chi usava lo slang piu giovanile…arriviamo in aeroporto e mentre siamo ad aspettare tra la gente in coda tra una squadra di soft ball e una di baseball riconosco faso…il bassista di elio e les storie tese…cosi io e sandrino decidiamo di fare la foto con lui…aspettiamo che finisca di parlare…peccato che il suo sia un comizio e non la finisce piu di parlare complice l’ennesima vecchietta rompicoglioni…cosi faccio x andarmene e metre me ne sto andando quell’altro mi fa dai fammi il regalo di compleanno…torniamo indietro e casualmente ha finito di parlare e sta gia facendo altre foto e cosi ci buttiamo in mezzo lo fermo e mentre siamo in attesa esordisco con un come siamo???e lui che mi fa in che senso…mah…nn conosce il mio gergo giovanile e cosi fingo di essere interessato alla sua squadra poi dopo aver fatto la foto lo ringraziamo e raggiungiamo gli altri…viaggio di ritorno tranquillo…arriviamo in aeroporto e via verso casa…tentiamo di convincere il pilota ad una sosta a malo dagli amici vicentini ma sia lui che loris nn vogliono fermarsi e va a finire che alle 11.30 sono gia a casa…ed ora un paio di news internaziionali visto che e’ da un po che non pubblico nulla..

Gb, si crede malato e spende tutto

Denuncia ospedale per errata diagnosi

Convinto di avere un male incurabile e solo pochi mesi di vita un 62enne britannico si è goduto i suoi ultimi giorni sperperando tutti i propri risparmi. Dopo un anno ha però scoperto che la diagnosi era sbagliata e ha deciso di fare causa all’ospedale. L’uomo, originario di Newquay, in Cornovaglia, si era licenziato dal lavoro e aveva smesso di pagare il mutuo scialacquando i suoi risparmi in alberghi di lusso e viaggi.John Brandrick, queto il protagonista della vicenda, aveva addirittura regalato i suoi vestiti a delle organizzazioni di beneficenza. Dopo un anno di vita da nababbo continuava a star piuttosto bene.I suoi sospetti si sono aggravati quando alcuni sintomi del suo male incurabile erano scomparsi del tutto e alla fine ha deciso di telefonare all’ospedale. L’infermiera che gli ha dato la lieta notizia che il suo cancro al pancreas era in realtà solo un lieve pancreatite non si sarebbe certo aspettata di sentirlo sbraitare disperato.Dopo aver sperperato i risparmi di una vita ora l’uomo è stato costretto a vendere la sua casa per pagare i debiti. ”Mi era stato assicurato dai dottori che avevo il cancro e da quel momento ho deciso di godermi la vita. Ho regalato di tutto: la mia auto, i miei vestiti. Ho tenuto solo il completo, la camicia e la cravatta con i quali volevo essere sepolto. Avevo già organizzato il funerale”, ha raccontato.
Il servizio sanitario britannico, che ha già proceduto ad un’inchiesta preliminare, nega però che ci sia stato un caso di negligenza: ”La diagnosi di cancro al pancreas si basava su una serie di analisi e di sintomi che erano stati riscontrati nel paziente a partire dal 2005. Ci dispiace per quello che è successo al signor Brandrick, ma su quelle basi non poteva essere dato un altro tipo di referto”. Ma era meglio morire per davvero?In francia invece hanno preso bene i risultati delle elezioni di domenica scorsa…

Scontri in molte città dopo voto

Violenze Lione,Marsiglia,Tolosa,Parigi

Scontri e incidenti con la polizia si sono verificati in diverse città della Francia, dopo la notizia della vittoria alle presidenziali del candidato della destra, Nicolas Sarkozy. Incidenti a Parigi, Lione, Marsiglia, Rennes, Caen, Rouen, Tour e Nantes. Il bilancio è pesante: almeno 367 le auto bruciate,172 delle quali nella regione parigina, e 270 le persone fermate nel corso degli incidenti scoppiati. Feriti 28 poliziotti.
Anche a Place Bellecour, al centro di Lione, Oltre 500 persone si erano riunite per manifestare la propria rabbia e delusione dopo la vittoria del candidato conservatore Nicolas Sarkozy. Le forze dell’ordine hanno subìto lancio di pietre da parte dei giovani. Anche la polizia di Nantes ha disperso centinaia di manifestanti che tentavano di avvicinarsi alla sede del partito di Nicolas Sarkozy.
Scontri ed auto bruciate, dopo l’annuncio dei risultati, anche nella banlieue parigina. “La Francia non ha capito il messaggio dell’autunno 2005”, ha detto il presidente dell’associazione Ac le Feu, Mohamed Mechmache, a Clichy-sous-Bois, nella periferia nord, riferendosi a quelle violenze urbane che incendiarono per tre settimane, un anno e mezzo fa, la periferia parigina.
Oltre cento automobili e cassonetti dell’immondizia sono stati bruciati nelle banlieue, in Val-de-Marne, Val-d’Oise, Seine-et-Marne. In periferia era stato dispiegato un importante dispositivo di polizia.

in india ai matrimoni succede un po di tutto invece…

PATNA – Gli invitati a un matrimonio, in un paesino dell’India occidentale, hanno deciso che lo sposo era arrivato troppo ubriaco per sposarsi e così la futura moglie è stata fatta maritare con il fratello più sobrio. Lo ha riferito oggi la polizia.”Lo sposo era ubriaco e si era comportato male con gli ospiti e con la famiglia della sposa”, ha spiegato a Reuters Madho Singh, funzionario di polizia, dopo il matrimonio nel villaggio nello stato di Bihar.Il fratello più giovane si è subito dimostrato pronto a prendere il posto dello sposo accanto alla giovane moglie, su invito della famiglia, secondo quanto hanno riferito testimoni.”Lo sposo si è scusato per il suo comportamento”, ha aggiunto Singh al telefono.

DELHI – Scatena rissa al matrimonio dell’ex. Scopre che suo marito, al quale aveva chiesto il divorzio, si stava risposando; piomba alla cerimonia e picchia tutti. È successo a Lucknow, in India. Tarazabi, la picchiatrice, era stata cacciata di casa per problemi di dote.

e mentre negli stadi israeliani si contano i feriti per un’invasione di campo pacifica durante la quale la polizia ha pensato bene di pestare i tifosi rimasti a terra nella calca per il festeggiamento dello scudetto…in inghilterra dove le barriere non esistono piu invece i tifosi alla retrocessione della loro squadra si sono scatenati…e li hanno cacciati negli spogliatoi…alla fine sono rientrati scortati e hanno potuto terminare la partita…

In italia invece 2 settiamne fa si e’ svolta una manifestazione di alcune curve italiane contro le nuove leggi…posto il video con alcuni interventi dal corteo…

davvero una gran bella manifestazione…consiglio a tutti di vederlo…stranamente anche oggi sono di fretta…quindi al prossimo post parlero di quello che sta succedendo in italia e della repressione in particoloare contro i ragazzi di rimini…domani noi giochiamo contro la Dea…per quanto ne so io si dovrebbe rimanere fuori anche domani..ed ora concludiamo in bellezza con un bel gol e poi con la canzone colonna sonora della trasferta di cagliari…
 

Donna Felicità
non ha l’amore!
Donna Felicità
lo vuol trovare,
glielo troveremo noi,
chi vuole coltivare la sua rosa?!?
Donna Felicità
non ha l’amore!
Donna Felicità
si sente sola,
l’accompagneremo noi
ragazzi
a cercare funghi e viole.
Qui ragazzi tutti qui
vediamo chi la sposa… sposa…
Scommettiamo che lo so
a chi darà la rosa… rosa!!!
Donna Felicità
non ha l’amore!
Donna Felicità
non trova viole,
gliele porteremo noi
nei cesti nei capelli e nelle mani.
Donna Felicità
non ha l’amore!
Donna Felicità
non può soffrire
la divertiremo noi
col gioco delle noci intorno al fuoco.
Qui ragazzi tutti qui
vediamo chi la sposa… sposa…
Scommettiamo che lo so
a chi darà la rosa… rosa!!!
La la la la la la…….